Cos’è l’ayahuasca?

L’ayahuasca è una medicina tradizionale utilizzata dagli sciamani dell’Amazzonia fin dall’antichità, e relativamente pochi anni fa è uscita dalla giungla per diventare di moda negli Stati Uniti e in Europa, soprattutto in Spagna. Si ottiene attraverso il decotto di una liana che cresce nella giungla (ayahuasca, da cui prende il nome l’intruglio), insieme alle foglie di un’altra pianta, la chacruna. Il risultato è una pozione con un forte potere allucinogeno e, per molti dei suoi difensori, curativa. Entrando nel corpo, la sostanza produce, tra gli altri effetti, alterazioni della percezione e della cognizione che ci permettono di aprire alcune porte che il nostro cervello aveva chiuso, nella maggior parte dei casi come meccanismo di autodifesa. Durante la nostra vita, accumuliamo traumi ed esperienze conflittuali, molte delle quali la nostra parte cosciente si nasconde sotto il tappeto come se non fossero mai esistite, in modo da non dover convivere con quel dolore. Quello che succede è che sono ancora lì, condizionando inconsapevolmente molti aspetti della nostra esistenza, del nostro rapporto con gli altri e con noi stessi.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *